Satellite

 Image Image

Certificazione CE:

Secondo normative:     EN50081-1: 1992

                                          EN50082-1: 1997

                                          EN55014-2: 1997 + EMENDAMENTO A1: 2001
                                       
                                          EN55014-1: 2000 + EMENDAMENTI   A1: 2000   A2: 2002

                                          

 

Certificazione UL: 

File E30097

Project 05CA47255

Test FCC, norma CFR 47 PART 15 according to International normative EN 55022 (CISPR 22) (1998) + A1 (2000) + A2 (2002)

 

Introduzione:

Flessibilità, completezza e facilità di programmazione consentono di impiegare la centralina Satellite in una vastissima gamma di applicazioni che vanno dalle colture di serra (con cicli brevi e frequenti e la necessità di gestire diversi sensori) a quelle in campo aperto (con cicli lunghi e la necessità di controllare numerosi settori, magari anche senza la possibilità di avere a disposizione la corrente elettrica).


Collegamento alla rete elettrica:

La centralina deve essere collegata alla rete elettrica per mezzo dell’apposito cavo di rete, è possibile acquistare la centralina con diverse tensioni di alimentazione a discrezione delle esigenze del Cliente: 230Vac, 110Vac, 240 Vac, 50/60Hz o 12/24 VDC.

Per motivi di sicurezza montare in serie al cavo di alimentazione un interruttore onnipolare: 230Vac, 6A, con distanza minima tra i contatti di mm 3.

Assicuratevi che le connessioni elettriche siano sicure e opportunamente connesse, fate eseguire l’impianto elettrico rispettando la regola dell’arte e impiegate personale adeguatamente preparato.

Caratteristiche della centralina Satellite:

La centralina SATELLITE, rappresenta un nuovo concetto di dispositivo, essa infatti integra numerose funzioni necessarie per risolvere tutte le necessità che si presentano nella realizzazione di un impianto d’irrigazione.

 

Caratteristiche funzionali:

Le caratteristiche della centralina sono le seguenti:

  • 16 stazioni o 8 stazioni più 8 per il controlavaggio, espandibile fino a 32 zone con l’aggiunta di modulini interni, e fino a 96 zone con l’aggiunta del dispositivo SLAVE.

  • Gestione controlavaggio filtri fino a 8 stazioni o 7 stazioni più una valvola di sostegno pressione, con partenza da sensore esterno o temporizzata.

  • Possibilità di gestione elettrovalvole in AC, DC 12V, DC 24V e latching, fino ad un massimo di 8 attivabili congiuntamente.

  • Possibilità di gestione di 1 valvola master più un comando pompa indipendenti, il cui funzionamento è abilitato programma per programma.


  • Possibilità di monitorare un sensore per ogni programma e di impostare una "finestra" di valori dentro la quale il programma può svolgere svariate funzioni in base a quanto impostato in precedenza.
  • Fino a 30 programmi indipendenti, con la possibilità di scegliere per ogni programma:

      • se attivarlo o no

      • la base tempi (in minuti/secondi e/o ore/minuti e/o volume) 

      • Il ritardo tra le stazioni

      • Partenze secondo calendario o in funzione dei sensori

      • Ripetizione del programma (loop)

      • il ritardo tra i loop

      • Programmazione del ritardo della master valvola (MV1)

      • Programmazione del ritardo del comando pompa (MV2)

      • Funzione elettromeccanica

      • Attivazione o disattivazione dei sensori


  • Fino a 10 partenze per ogni programma.

  • Ripetizione dei cicli di irrigazione fino a 99 volte o fino ad un orario stabilito, definibile ciclo per ciclo.

  • Impostazione del calendario dei giorni di irrigazione su base bisettimanale, in modalità skip days o con attivazione da uno o più sensori (programmabili), programma per programma.

  • Possibilità di funzionamento elettromeccanico definibile programma per programma: in caso di mancanza di alimentazione il programma non viene saltato, ma viene eseguito non appena ritorna l’alimentazione.

  • Possibilità di iniziare, terminare o sospendere il programma di irrigazione tramite comando esterno (sensore pioggia o altri), impostabile programma per programma.

  • Water budget da 5% a 250%, impostabile programma per programma.

  • Possibilità di attivare manualmente l’esecuzione di un programma a scelta dell’utente.

  • Possibilità di attivare manualmente l’accensione di una o più zone a scelta dell’utente.

  • Password

  • Possibilità di gestire sensori esterni addizionali mediante i quali si possono attivare, programma per programma, le seguenti segnalazioni:

      • Vento forte.

      • Luminosità alta.

      • Temperatura bassa.

      • Temperatura alta.

      • Umidità bassa.

      • Umidità alta.

      • Portata.


  • Possibilità di inserire una soglia di velocità del vento oltre la quale si ha l’attivazione della segnalazione di vento forte (soglia unica per tutto il sistema).

  • Possibilità di inserire una soglia di luminosità sopra la quale si attiva la segnalazione di luminosità alta (soglia unica per tutto il sistema).

  • Possibilità di inserire una soglia di temperatura sotto la quale si attiva la segnalazione di temperatura bassa (soglia impostabile programma per programma).

  • Possibilità di inserire una soglia di temperatura sopra la quale si attiva la segnalazione di temperatura alta (soglia impostabile programma per programma).

  • Possibilità di inserire una soglia di umidità relativa sotto la quale si attiva la segnalazione di umidità bassa (soglia impostabile programma per programma).

  • Possibilità di inserire una soglia di umidità relativa sopra la quale si attiva la segnalazione di umidità alta (soglia impostabile programma per programma).

  • Sensore corto circuito, sovraccarico .

  • Interfaccia seriale per pc/modem RS232/RS422

  • Interfaccia seriale interna RS485 per collegamento a moduli addizionali e strumenti

 Image

* L’anemometro, il termometro, l’igrometro ed il luxmetro, vengono connessi alla SATELLITE tramite il dispositivo Sat-Gate acquistabile separatamente.